Il fascino morboso del male. Non un male qualunque. Il male per eccellenza: l'omicidio, spesso accompagnato da stupro, tortura, segregazione.
Di più: il male seriale. La ripetitività dei gesti e degli abomini che solo il genere umano è in grado di proporre, come risultato del libero arbitrio dei singoli.
Questo sito nasce da lontano. Da una - malsana, lo ammettiamo - passione per la cronaca nera. E per la cronicizzazione dei comportamenti umani che definire aberranti è un eufemismo. Nasce con l'idea di raccontare delle storie, quelle dei serial killer che hanno popolato e stanno popolando il mondo per come lo conosciamo.
In Italia, il termine più utilizzato per categorizzare i SK è mostro. Ricorderete sicuramente il Mostro di Firenze, quello di Foligno, quello di Roma, quello di Udine e quello di Modena. In alcuni casi, indagini e giustizia paiono aver concluso il loro iter. In altri, purtroppo, no.
E come dimenticare il Mostro per eccellenza, l'anonimo del quale si tramandano le gesta dal tardo '800: Jack the Ripper, Jack lo Squartatore.
Ecco. Forse si deve a Jack e a alle cronache sul Mostro di Firenze la nascita di questo sito. Che, al contrario di altri, è destinato a cresce e a rinnovarsi quotidianamente.
Perché, purtroppo, ad oggi non c'è cura, per il male assoluto.

 

Serial Killer's Stories, come scritto poche righe sopra, vuole essere un sito fluido, in aggiornamento quotidiano. Parafrasando un vecchio detto, "un serial killer al giorno toglie il medico di torno"! Per ogni breve biografia saranno riportate le fonti (sia bibliografiche, sia sitografiche) ed eventuali libri di approfondimento a firma Masca Servizi Editoriali. Che dire? Buona lettura!